HALO WARS 2

  • DATA DI USCITA: 21.02.17
  • SVILUPPO: 343 STUDIOS
  • PUBLISHER: MICROSOFT
  • GENERE: STRATEGICO
  • CONSOLE: XONE-PC
  • VOTO:
    0.0/5 di voti (0 voti)
  • HALO WARS 2
    TRAILER
  • 16Games Halo wars 2 2
    Si torna sulla UNSC Spirit of Fire, 
    l’Arca sarà il nostro nuovo campo di battaglia!

    Trovare uno strategico in tempo reale (per gli amici RTS) che funzioni bene su console è sempre stato molto difficile, vuoi perché l’utenza console non è abituata a questo genere e perciò non risponde molto bene quando ne esce uno (vedi RUSE), ma anche e soprattutto per la difficoltà di adattare decine di controlli creati per le tastiere sulle poche combinazioni presenti sui gamepad. 

    16Games Halo wars 2 6
    Basta prendere in mano per poche ore un qualsiasi Total War per rendersi conto della necessità di utilizzare tastiera e mouse, quest’ultimo capace di una precisione e velocità impareggiabile da uno stick analogico. 
    Nel 2009 Bungie provò a portare la sua creatura più famosa nel mondo degli RTS con Halo Wars, strategico sviluppato da Ensemble Studios (Age of Empires) che riuscì abilmente ad adattare i complessi comandi al pad della Xbox 360 e portò Halo Wars in cima alle classifiche degli strategici più venduti su console. 
    L’annuncio di Halo Wars 2 è stato particolarmente apprezzato da chi ha amato il primo capitolo, ma anche da chi in generale ama gli strategici visto che lo sviluppo viene affidato ai veterani The Creative Assembly (Total War Series e Alien Isolation) sotto l’attenta supervisione di 343 Industries.

    La parola d’ordine era ripartire dalle ottime basi del primo capitolo e così è stato fatto, il sistema di controllo è stato in parte rivisto rispetto al precedente capitolo, ma nella sostanza è rimasto intuitivo, completo e perfettamente adatto per il controller Xbox One, che ci permetterà di controllare al meglio le nostre unità sul campo di battaglia.

    16Games Halo wars 2 8



    Chi ha dimestichezza con i Total War, noterà come le varie tipologie di truppe sono state semplificate per permettere il gioco più rapido e d’azione a cui il primo capitolo ci ha abituato, andando a racchiudere l’essenza dei match-up in tre categorie di truppe (fanteria, veicoli di terra e mezzi aerei) in maniera da ottenere un gioco equilibrato, ma abbastanza semplice da essere assimilato da un pubblico che non è abituato a questo genere di giochi. 
    E’ innegabile che dal punto di vista strategico Halo Wars 2 non è paragonabile alle centinaia di variabili presenti nei Total War, è un prodotto che si avvicina di più alla serie Starcraft, ma senza possibilità di gestire le basi singolarmente. La creazione dei vari edifici è anch’essa presente nell’esperienza di gioco di Halo Wars 2, ma fa da contorno al combattimento nudo e crudo, visto che la gestione delle costruzioni è limitata, semplificata e poco appagante. 
    Dal punto di vista del combattimento invece è tutta un’altra storia, spesso ci si scorda di stare a giocare con un pad visto l’ottimo adattamento dei comandi e il divertimento una volta padroneggiati gli input di base non tarderà ad arrivare. 
    Molto interessante il sistema dei Poteri Leader, una serie di bonus passivi, bombardamenti e equipaggiamenti che possiamo sfruttare sul campo di battaglia per ribaltare una situazione negativa o schiacciare i nemici sotto la nostra potenza. 
    Queste abilità andranno utilizzate con parsimonia, hanno dei tempi di ricarica significativi perciò sarà importante utilizzarli con intelligenza. 
    La campagna in singolo ha una durata piuttosto buona, siamo sulle 12 ore di gioco per completarla al livello di difficoltà medio il ché non è male, ma considerando che parliamo di uno strategico potrebbe essere anche un pochino bassa se confrontata con gli altri titoli del genere. 
    Ad affiancare la modalità in singolo c’è un comparto multiplayer di tutto rispetto, dove Creative Assembly ha sicuramente riversato la maggior parte delle loro risorse. 
    Halo Wars 2 è un gioco che ci terrà compagnia diverse ore in singolo, ma in multiplayer potrebbe essere davvero una droga pesante e tenerci incollati alla console per parecchio tempo.

    16Games Halo wars 2 3
    Il multiplayer online prevede 4 modalità di gioco, di cui Blitz è una novità piuttosto interessante, mentre le classiche Deathmatch, Roccaforti e Controllo sono le più classiche a cui normalmente siamo abituati. 
    Delle tre modalità più classiche, la più frenetica e divertente è senza dubbio Roccaforti, che permetterà di iniziare il gioco con risorse infinite e tutti i potenziamenti già sbloccati, lasciando libertà al giocatore nello schierare il miglior esercito disponibile e portare a casa la vittoria.

    16Games Halo wars 2 9
    Tutte le modalità di gioco multiplayer sono affrontabili anche contro l’IA, con un singolo avversario oppure in partite co-op 2vs2 o 3vs3 dove ogni giocatore controlla il proprio esercito e combatterete insieme per far vincere la vostra fazione. Nell’ultimo caso spesso ci siamo trovati in combattimenti serrati, in delle aree molto strette dove tutto ciò che si vedeva erano luci ed esplosioni, un po’ troppo frenetico e poco strategico per i nostri gusti.
    La modalità Blitz è invece un mix tra un MOBA, un gioco di carte collezionabili e l’offerta strategica di Halo Wars 2, il tutto a creare una torta davvero gustosa e forse la modalità più divertente e longeva di tutto il gioco. 
    Blitz si basa su mappe in puro stile MOBA e quindi con le classiche tre vie, punti di controllo e le fonti di energia a spawn casuale, ma la vera forza di Blitz è che il nostro esercito dovrà essere schierato attraverso le carte collezionabili trovate nei pacchetti (acquistabili anche con micro-transazioni) e schierate nel nostro mazzo appositamente studiato. 
    La profondità di questo sistema ci ricorda molto il Gwent presente in The Witcher 3 e le varie carte dovranno essere studiate nelle loro caratteristiche e abilità, che proprio come accade nei giochi di carte (Magic in primis) saranno la base nella creazione del nostro mazzo. Una volta testato a dovere il nostro mazzo contro l’IA, ci siamo catapultati nei server di gioco per provare la sua efficienza contro degli avversari reali, accorgendoci di quanto la modalità abbia preso piede online e di quanto sia decisamente più apprezzata rispetto alle modalità classiche. 
    Tra le altre cose ci siamo resi conto che come successe con il Gwent al lancio del gioco, le variabili non sono moltissime e perciò ci aspettiamo una maggiore varietà con i successivi aggiornamenti di Halo Wars 2. 
    Nel complesso Halo Wars 2 è un’offerta veramente enorme, con l’ottima campagna in singleplayer che rappresenta solo la punta dell’iceberg di questo gioco. La componente multiplayer è fortemente radicata nella struttura di gioco e la modalità Blitz potrebbe tranquillamente trainare l’interesse dei videogiocatori per mesi a venire. 
    Come di consueto, il supporto ai giochi di Creative Assembly è a lungo termine e gli sviluppatori oltre ad eventuali DLC a pagamento, rilasceranno una patch ogni terzo mercoledì del mese che andrà ad aggiungere nuovi contenuti per le varie modalità e speriamo, nuovi mazzi per il Blitz. 
    Unica piccola nota dolente per noi italiani è l’assenza del doppiaggio nella nostra lingua, per la prima volta non disponibile in un gioco della serie Halo, ma per il resto, Halo Wars 2 è un acquisto obbligatorio per i fans della serie e per gli appassionati degli RTS.

    banner rubriche matrice 3banner card matrice 3
    16GAMES negozi in franchising di videogiochi, console, accessori, gadgets, merchandising, tornei, videogames usati ... it's play time


    Condividi sui Social