FINAL FANTASY VI

  • FINAL FANTASY VI

  • In attesa del nuovo Final Fantasy XV, posticipato purtroppo a novembre, abbiamo deciso di rivisitare in questo numero un classico della popolare serie JRPG: Final Fantasy VI.
    Uscito dapprima su SNES nel 1994 e successivamente su PlayStation e Game Boy Advance, il titolo di Square - conosciuta ad oggi come Square Enix – è stato definito all’epoca come uno dei migliori giochi di ruolo di tutti i tempi ed è considerato tutt’ora uno tra i migliori titoli della saga. La trama di Final Fantasy VI ci porta in un mondo popolato ormai da ferro, polvere da sparo e macchine a vapore, conseguenza di un conflitto accaduto mille anni prima e che a portato alla scomparsa della magia e degli Esper (creature dotate di poteri magici).
    In questo scenario prenderemo il controllo di uno dei pochi Esper rimasti, Terra Branford, una ragazza che diverrà presto protagonista di una serie di sfortunati eventi. Final Fantasy VI, così come i precedenti capitoli, offre una serie di città, location e dungeon da esplorare, diversi personaggi da utilizzare in combattimento, e mezzi di trasporto come i Chocobo e l’Aeronave.
    Il gioco inoltre introduce l’innovativo Active Time Battle, un nuovo sistema di combattimento che verrà poi ripreso nei capitoli successivi; in sostanza ogni personaggio, nemici compresi, dispone di un’apposita barra che una volta carica permetterà a loro di eseguire un’azione, rendendo i combattimenti molto più frenetici rispetto al passato.
    16Games retrogaming final fantasy VI 616Games retrogaming final fantasy VI 7
    I personaggi del nostro party sono caratterizzati da abilità uniche che li differenzieranno sul campo di battaglia, inoltre ognuno vanta di un “Attacco della Disperazione”, una sorta di Limit che potrà essere utilizzata solo quando i punti vita saranno prossimi allo zero.

    È ovviamente presente anche il classico sistema di potenziamento che ci permetterà di acquisire nuove abilità, nuove magie, e i classici oggetti che ci aiuteranno a pompare le statistiche del nostro party. Il titolo vanta infine anche di una modalità multiplayer che permette a due giocatori di combattere insieme, mentre l’esplorazione sarà gestita unicamente dal primo giocatore.
    Final Fantasy VI gode di una grafica in pixel art tutt’oggi fantastica grazie ai disegni del mitico Yoshitaka Amano, e una colonna sonora 16bit indimenticabile composta dal leggendario Nobuo Uematsu, collaboratore di lunga data dei giochi della serie.
    Final Fantasy VI al giorno d’oggi può essere acquistato praticamente ovunque: PlayStation Network, Wii Virtual Console, dispositivi Android e iOS, insomma se non l’avete mai provato non avete davvero scuse. Il nostro consiglio è quello di recuperarlo qualora ovviamente siate avvezzi al genere.

    16Games retrogaming final fantasy VI 4