Double Dragon II The Revenge NES

  • Double Dragon II The Revenge NES

  • Un classico storico tra i beat’em up d’epoca
    In questo nuovo appuntamento dedicato al retrogaming abbiamo deciso di spolverare una delle serie più popolari in ambito arcade, Double Dragon: in particolare ci concentreremo sulla versione NES del secondo capitolo della serie, Double Dragon II: The Revenge. Sviluppata da Technos Japan e pubblicata da Acclaim nel 1989, la versione NES si ispira all’omonimo beat’em up da sala, tuttavia nei contenuti risulta drasticamente diversa da quest’ultima e alcune aggiunte di spessore vanno a chiudere il tutto rendendola a conti fatti la miglior versione console in assoluto (ad eccezione della versione PC Engine anch’essa di ottima fattura).
    Il gioco vanta dunque livelli completamente diversi, nuovi nemici, e perfino nuove tecniche speciali che potremo effettuare con determinate combinazioni di tasti. Double Dragon II per NES risulta dunque un gioco completamente differente rispetto la sua versione originaria, inoltre risulta migliore anche rispetto il suo predecessore con una grafica e musica di maggior qualità, l’introduzione di una modalità cooperativa per due giocatori (assente nel primo capitolo su NES), e l’aggiunta di alcune scene d’intermezzo tra un livello e l’altro.
    Se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo, l’unico difetto sono alcune limitazioni tecniche dovute all’hardware sui cui gira che permette la presenza di non più di quattro personaggi su schermo. Double Dragon II è dunque un classico picchiaduro a scorrimento che i fan del genere non dovrebbero lasciarsi sfuggire, condito da un tasso di difficoltà non da poco, una colonna sonora eccezionale, e perfino sessioni platform e livelli alternativi che tendono a variare un po’ l’esperienza.
    Se volete rispolverare il gioco - a meno che non abbiate ancora un NES funzionante - il nostro consiglio come al solito è quello di ricorrere all’emulazione, inoltre se potete recuperate anche gli altri due restanti capitoli della trilogia su NES, ottimi sotto ogni aspetto e perfino migliori della loro controparte arcade.