DOOM

  • DOOM

  • Uno dei capostipiti del genere sparatutto in prima persona
    Per celebrare l’imminente uscita del nuovo capitolo di DOOM, noi di Players abbiamo deciso di dedicare il retrogaming di questo numero al primissimo episodio della serie. 
    Il gioco, uscito nel 1993 su PC, non ha bisogno di molte presentazioni, ma sappiate che si tratta di uno dei maggiori esponenti, se non il papà, del genere FPS. 
    Il titolo, ideato dal leggendario John Carmack, e sviluppato da id Software, ci pone nei panni di un marine spaziale - denominato semplicemente Doomguy - con il compito di indagare su un terribile incidente accaduto su Marte; qui il povero soldato troverà una vera carneficina e sarà costretto a combattere per la vita contro inquietanti creature provenienti da strani portali. 
    In sostanza il titolo è un classico sparatutto in prima persona, caratterizzato da livelli labirintici, zone segrete, power-up, armi devastanti, e un gameplay frenetico dalla natura decisamente splatter. DOOM è infatti permeato da un alto tasso di violenza, tra fiumi di sangue, motoseghe elettriche, cervelli esplosi e interiora in bella vista, insomma uno spettacolino non da tutti i giorni per un gioco dell’epoca. 
    Tuttavia il titolo tende ad intervallare l’azione con un po’ d’esplorazione, spingendo il giocatore a cercare chiavi o interruttori utili allo sblocco di zone altrimenti irraggiungibili, eludendo qualche trappola mortale, e raggiungendo infine la fatidica uscita.
    DOOM 2Insomma la classica struttura condivisa dalla maggior parte degli FPS dell’epoca, tra cui Quake, Wolfenstein 3D, Hexen, Duke Nukem, e molti altri. 
    Il gioco ha avuto nel tempo una serie di adattamenti per svariate piattaforme, così come diversi seguiti, riedizioni, e spin-off mobile. La popolarità di DOOM tuttavia è riuscita a sfondare anche in altri ambiti, dando vita ad un gioco da tavolo in stile Dungeons & Dragons, romanzi, e perfino un film non molto apprezzato però dai fan della serie. Il gioco è facilmente recuperabile su PC gratuitamente all’interno di alcuni siti abandonware, oppure giocabile online attraverso appositi portali. 
    Se non lo avete mai giocato vi consigliamo caldamente di farlo, inoltre è sicuramente un ottimo modo per ingannare il tempo in attesa del nuovo capitolo, previsto per il 13 maggio su PC, PS4, e Xbox One. 
    A proposito di quest’ultimo, se non lo avete ancora fatto correte a leggere lo speciale dedicato.