DIGIMON WORLD 2

  • DIGIMON WORLD 2

  • In occasione dell’uscita del nuovo capitolo parliamo del vecchio classico

    Questo mese in occasione del ritorno dei Digimon abbiamo deciso di portare su queste pagine un vecchio classico basato proprio sulla serie animata in questione, ossia Digimon World 2.
    Il titolo, parte di quattro capitoli con un altro in arrivo prossimamente su PSVita (Digimon World: Next Order), è uscito nel 2001 sulla prima storica PlayStation; a differenza del suo predecessore, molto più simile ad una sorta di Tamagotchi, Digimon World 2 proponeva una struttura tipica dei Dungeon Crawl, ossia un gioco di ruolo di stampo classico dove dungeon, bottini e nemici lo fanno da padrone, il tutto riproposto in salsa Digimon.
    Nel gioco vestiamo i panni di Akira, un ragazzino con l’intento di arruolarsi nella squadra di guardia per proteggere i cittadini di Digital City, minacciati dall’attacco di alcuni Digimon malvagi.

    Sostanzialmente il gioco consiste nello svolgere una serie di incarichi per conto della squadra di guardia, i quali ci porteranno all’interno di dungeon virtuali denominati Domini.

    All’interno di questi labirinti saremo obbligati a pilotare un particolare mech chiamato Digi-Beetle, mezzo corazzato dalla forma insettoide che ci permetterà di esplorare al meglio gli ostacoli che questi antri digitali nascondono; tra questi abbiamo mine, campi energetici, pietre giganti, pavimenti acidi, e ovviamente tanti, tanti Digimon.
    10395-MegadraQuest’ultimi daranno vita come da tradizione a dei classici scontri a turni dove al comando dei nostri Digimon decideremo quali attacchi eseguire, se difenderci, o utilizzare alcuni oggetti utili.
    A contornare tutto ciò il gioco propone inoltre animazioni per ogni singolo attacco seguito dal classico annuncio da parte del Digimon di turno, un tocco di classe che i fan dell’anime ameranno senz’altro.
    Per concludere non possiamo poi non nominare probabilmente uno degli elementi più fighi del gioco, ovvero la possibilità di catturare i Digimon avversari e inserirli direttamente nel nostro party, in pieno stile Pokèmon.
    Non mancano poi le digievoluzioni, tutto il fattore potenziamento di ogni singola creatura, e la possibilità di fondere tra loro i vari Digimon catturati. Insomma sulla carta Digimon World 2 era e rimane uno dei migliori titoli della serie e consigliamo caldamente di recuperarlo, ma se volete un gioco più fresco potete tranquillamente buttarvi sull’ottimo Digimon Story: Cyber Sleuth, RPG uscito su PlayStation 4 che prende moltissimo dal titolo da noi proposto, recensito proprio in questo numero.