CRASH BANDICOOT

  • CRASH BANDICOOT
  • chiudiamo un 2015 di anniversari importanti

    Questo 2015 ha celebrato molti anniversari in ambito videoludico: i vent’anni di Rayman, i trenta di Super Mario, Pac-Man e i suoi trentacinque, i trent’anni di Amiga e NES, e soprattutto il ventennio di PlayStation.
    Quest’ultimo è stato senz’altro una tappa importante per Sony e abbiamo deciso di chiudere l’anno rendendogli onore a modo nostro, ovvero con uno speciale dedicato ad una delle icone maggiormente amate dell’era PlayStation: Crash Bandicoot.
    La serie, i cui primi episodi sviluppati da Naughty Dog, (Uncharted, The Last of Us, Jak and Daxter), ha avuto la sua porzione di gloria su PS2.
    E’ ormai da tempo che i fan attendono un nuovo capitolo della serie, ma a parte qualche rumor non c’è mai stata una conferma del progetto. 
    In attesa di un fantomatico ritorno di Crash Bandicoot sulle console Sony andiamo dunque a rispolverare i primi titoli dedicati al simpaticissimo peramele.

     

     

    1996Crash Bandicoot Cover

    Il primo capitolo della serie fu un successo clamoroso con pareri piuttosto positivi da parte della critica e un totale di 6,8 milioni di unità vendute in tutto il mondo.
    Il gioco vedeva Crash, un peramele antropomorfo dalla scarsa intelligenza, attraversare una serie di isole al fine di raggiungere il laboratorio del perfido Dr. Neo Cortex e liberare la sua amata fidanzata Tawna.
    Il gioco era strutturato come un classico platform 3D in terza persona che vedeva il giocatore impegnato a spaccare casse, eliminare nemici e sconfiggere bizzarri boss di fine livello, il tutto contornato da uno stile grafico coloratissimo e ben realizzato per l’epoca.
    Il titolo tra l’altro vantava anche di un finale alternativo non canonico che poteva essere sbloccato raccogliendo tutte le gemme.

     

     

    1997Crash Bandicoot 2 Cortex Strikes Back Game Cover

    Sequel diretto del primo capitolo, in questo nuovo titolo Cortex vuole utilizzare l’energia dei cristalli viola per fare il lavaggio del cervello all’intera umanità, ma non avendo più amici dopo gli avvenimenti del primo episodio decide di sfruttare Crash per i suoi scopi.
    Questa volta ci troveremo all’interno della Warp Room, una stanza dove verremo teletrasportati nei vari livelli di gioco.
    Il titolo comprende ovviamente anche svariate aree bonus e livelli segreti, inoltre vi sono alcuni stage speciali in cui dovremo solcare fetidi paludi a bordo di una moto d’acqua, alcune sequenze in cui voleremo a bordo di un jet pack, e altre ancora in cui cavalcheremo sul dorso dell’orsetto Polar.

     

     

    1998Crash Bandicoot3 PAL-front

    Dopo gli avvenimenti di Crash Bandicoot 2 il povero Cortex si ritrova a galleggiare nello spazio, ma per suo fortuna interviene Uka Uka, maschera malvagia e fratello di Aku Aku, che salva lo scienziato per dargli un’ultima possibilità.
    Questa volta il folle antagonista collaborerà con Nefarious Tropy per viaggiare indietro nel tempo e recuperare i cristalli viola nella loro epoca d’origine. Dunque per la prima volta nella serie ci troveremo a dover vagare in vari periodi storici tra cui il Medioevo, l’antica Cina, la Preistoria, la Prima Guerra Mondiale, l’Antico Egitto e gli Stati Uniti del futuro.
    In aggiunta alle solite caratteristiche il titolo questa volta vanta una serie di poteri inediti che si sbloccano proseguendo con il gioco, la possibilità di giocare nei panni della sorella di Crash, ossia Coco, e le Reliquie del Tempo, degli oggetti ottenibili terminando gli stage entro un tempo limite.

     

     

    1999CrashTeamRacingNACover

    Non potevamo non chiudere in bellezza con Crash Team Racing, lo spin-off automobilistico dedicato al mitico peramele.
    Il mondo questa volta è minacciato dal malvagio alieno Nitros Oxide che sfida la Terra in una corsa di kart: in caso di vittoria l’alieno lascerà in pace il pianeta, ma in caso di sconfitta la Terra verrà trasformata in un gigantesco parcheggio e l’umanità sarà ridotta in schiavitù.
    Il gioco comprende una serie di aree a tema dove portare a termine delle gare, sconfiggere il boss di turno e recuperare la chiave per la zona successiva; in alternativa è possibile competere con i propri amici in gare tradizionali, oppure in vere e proprie battaglie fino a quattro giocatori impersonando uno tra i tanti piloti disponibili. Il titolo come in Mario Kart, disponeva anche di vari power-up tratti dall’intera saga.

     

     


    ENTRA NEL MONDO DI 16 GAMES
    calendariostoreREVIEW77GIRL77CARDS77FUT77GADGETS77RETRO77