JAQ

  • JAQ
  • La sartup svedese MyFC Power ha sviluppato e presentato un caricabatterie per smartphone completamente ecologico: non richiede la connesione ad alcuna presa elettrica.
    Il suo funzionamento non si basa sull'energia solare ma dipende da una serie di reazioni chimiche in grado di produrre elettricità sufficiente per ricaricare una batteria. Il dispositivo, chiamato JAQ, si presenta con un corpo in gomma di diverse colorazioni ed una power card che va inserita al suo interno.
    Questa, dalla forma e le dimensioni paragonabili a quelle di una carta di credito, contiene al suo interno fino a dieci celle combustibili ed uno specifico quantitativo d'acqua salata.
    I reagenti che si combinano per la produzione di energia sono idrogeno e ossigeno.

    JAQ-Connected-to-Phone 1

    Gli atomi del primo, presenti nell’acqua salata, entrano nella cella combustibile in corrispondenza dell’anodo dove per l'appunto avviene la reazione chimica che strappa gli elettroni all'idrogeno.
    Una volta privati dei propri elettroni, gli atomi di idrogeno si caricano diventando ioni idrogeno che sono in grado di muoversi attraverso l’elettrolita delle celle a combustibile.
    Una membrana che ne limita il movimento e permette all'ossigeno presente nel catodo dell’ultima cella di combinarsi con gli ioni idrogeno.
    JAQ 07Il risultato finale è un'energia in grado di caricare per intero un'unità da 1800 mAh; l'equivalente di un iPhone 6s, attraverso la porta USB dove andrà inserito il cavo della confezione di vendita.
    I creatori di JAQ hanno pensato anche ai possessori di dispositivi dalle batterie più generose e che potranno essere ricaricate sostituendo la power card una volta erogata tutta l'energia prodotta.
    Una sostituzione necessaria a priori perchè ogni power card potrà essere utilizzata solo una volta.
    Il perchè? L'impossibilità di dare inizio a nuove reazioni chimiche.
    MyFC Power, che ha sottolineato come il suo caricabatterie sia uno dei più tascabili mai realizzato, non ha ufficializzato la data di uscita e tanto meno i costi ufficiali di JAQ.
    Tuttavia, secondo i più informati il caricabatterie avrà un prezzo di 99 dollari mentre ogni power card costerà 2 dollari.
    Sul sito dell'azienda, invece, è comparsa da poco tempo una pagina che propone JAQ in abbonamento a 4.90 euro al mese per 24 mesi.
    Un tutto compreso che gli utenti del vecchio continente dovranno valutare: la possibilità di avere in tasca un caricabatterie sempre pronto e che non richiede prese elettriche non è da poco.

    .

    ENTRA NEL MONDO DI 16GAMES
    calendariostoreREVIEW77GIRL77CARDS77FUT77GADGETS77RETRO77

    16Games negozi in franchising di videogiochi, console, accessori, gadgets, merchandising, tornei, videogames usati ... it's play time