XBOX ONE X

XBOX ONE X

16Games negozi franchising videogiochi 35 xbox 2

La risposta di Microsoft

Sony ha aperto le danze con PS4 Pro un anno prima rispetto alla concorrenza e nonostante una partenza relativamente lenta dal punto di vista delle vendite, al momento il modello Pro viene venduto molto più rispetto alla PS4 Slim, grazie anche alle numerose offerte ed iniziative attuate per spingere la versione potenziata della console.
E’ arrivato quindi il turno di Microsoft che è finalmente pronta a lanciare sul mercato la console più potente al mondo, Xbox One X.
Conosciuta per molto tempo come Project Scorpio (dal cui ne deriva anche un’edizione limitata della console già esaurita), la nuova ammiraglia di casa Microsoft entra nella famiglia Xbox One e si affianca alle console già presenti, promettendo una potenza mai vista su console e finalmente, il vero gaming 4K.
Prima di tutto, annoiamoci subito con un po’ di numeri importanti per questa console e poi spieghiamo che cosa vogliono dire.
Il cuore pulsante di Xbox One X è lo Scorpio Engine, una scheda unica che in gergo tecnico viene definita SoC (System on chip), che include una CPU AMD 8-core con clock a 2,3 GHz che utilizza una nuova piattaforma (non Ryzen) personalizzata appositamente per Xbox One X ma che allo stesso tempo mantiene la compatibilità con la CPU Jaguar di Xbox One.
16Games negozi franchising videogiochi 35 xbox 1La scheda grafica è una Radeon con ben 40 Compute Units con clock di 1172 MHz che insieme alla CPU riescono ad erogare 6 teraflop di potenza grafica.
I 12 GB di memoria RAM GDDR 5 di cui 9 GB vengono dedicati ai giochi con larghezza di banda della memoria pari a 326 GB/s e il sistema di raffreddamento a ibrido liquido – ventola (vapor chamber per i più pratici), completano lo Scorpio Engine e permettono ad Xbox One X di essere più potente rispetto a PS4 Pro del 40% e di erogare sufficiente potenza per il vero gaming 4K, perché parliamoci chiaro, il supporto al gaming 4K c’è anche per Xbox One S, ma giocare in 4K senza guadagnare nulla dal punto di vista del dettaglio grafico è un po’ inutile.
Se per Xbox One S si parla di upscale delle texture (incredibilmente ottimo considerando la potenza simile all’originale Xbox One), Xbox One X ha un’enormità di potenza in più in uno spazio più piccolo, che permetterà agli sviluppatori di proporre i propri giochi con risoluzione nativa 4K e quindi come accade per PS4 Pro, verranno rilasciate delle patch per migliorare la qualità dei giochi già rilasciati (sempre a discrezione degli sviluppatori), oppure come per Xbox One S i giochi verranno “upscalati” e ne gioveranno i tempi di caricamento e il framerate.
16Games negozi franchising videogiochi 35 xbox 6La bontà del gaming 4K offerto da Xbox One X l’abbiamo già potuta testare diverse volte con Forza Motorsport 7, la prima esclusiva che è stata sviluppata in ottica Xbox One X e che supporterà i 4K nativi, HDR10 e che riceve un pesante boost prestazionale con Xbox One X.
Come avevamo già detto per PS4 Pro, la risoluzione 4K a sé stante non è un enorme passo avanti rispetto al full-HD, la differenza più marcata la fa l’HDR 10 che va ad agire sulla palette cromatica delle immagini, rendendola più realistica e migliorandone l’illuminazione. HDR 10, texture in 4K nativo e una maggiore potenza di calcolo da sfruttare, permettono di fare quel salto di qualità che era atteso già con le precedenti console, ma che purtroppo ha tardato ad arrivare.
Xbox One X è una spanna sopra a PS4 Pro in termini di potenza, al contrario di quanto accadeva con PS4 e l’originale Xbox One, che al contrario della console Sony difficilmente riusciva ad arrivare ai 1080p nativi.
Bisognerà come sempre vedere se gli sviluppatori riusciranno a sfruttarla a dovere visto l’enorme divario hardware tra X e One originale che dovrà comunque essere la piattaforma di riferimento per gli sviluppatori di giochi, dato che attualmente la base installata è lungi dall’essere abbandonata. La retrocompatibilità tra le due console è stata assicurata da Microsoft ed è stata al centro della campagna marketing e della presentazione di Xbox One X che è stata pensata e rimarrà come una console potenziata e totalmente opzionale.
16Games negozi franchising videogiochi 35 xbox 3I giochi (a detta di Microsoft) non peggioreranno su Xbox One, ma saranno di gran lunga migliori su One X.
Le premesse di Xbox One X sono decisamente ottime, potrebbe dare un senso alle console di metà-generazione, molto più di quanto ha fatto PS4 Pro sia per l’hardware più potente rispetto all’ammiraglia di casa Sony, ma anche perché si trova ad uscire in un mercato che si è già abituato a dover comprare una nuova console, non è una novità pesante che dovremo faticare a farci piacere, PS4 Pro ha già spianato la strada sotto questo punto di vista.
Ovviamente, una delle prerogative per chi vorrà acquistare Xbox One X è avere un buon TV 4K che supporti la tecnologia HDR 10 altrimenti si andrà a perdere molto dell’esperienza grafica commercailizzata da Microsoft.
16Games negozi franchising videogiochi 35 xbox 4Dal canto nostro ci siamo già attrezzati e ne abbiamo potuto saggiare la bontà con PS4 Pro, ma siamo parecchio curiosi di vedere alcuni titoli come si comporteranno su Xbox One X, tra cui troviamo La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra. Infatti non solo i nuovi titoli saranno ottimizzati per Xbox One X, ma anche alcuni titoli già usciti verranno aggiornati da parte degli sviluppatori e verranno pubblicizzati come giochi “Xbox One X Enhanced” e cioè ottimizzati per la nuova console e quindi per il gaming 4K puro.
L’ultima avventura di Talion guadagna moltissimo nel passaggio tra PS4 normale e PS4 Pro, ma dai primi confronti interni sarà ancora migliore su console Microsoft.
La fiducia è massima, ci aspettiamo molto dalla console e ci aspettiamo ancora di più dagli sviluppatori che dovranno sfruttarne la potenza, anche se siamo ancora convinti che finché i giochi dovranno girare sia sulle console 4K che su quelle non-4K, non ci sarà un enorme passo in avanti, gli sviluppatori saranno comunque obbligati o a sviluppare per le console non-4K e potenziare i prodotti oppure a prendere le console 4K come riferimento e poi castrare i giochi per farli girare sulle “vecchie” console.
Concludiamo con la nota dolente, il prezzo. Sony fin dal principio ha proposto PS4 a 100 euro in meno rispetto a Xbox One (colpa del Kinect dicevano) e questa situazione si ripete anche con PS4 Pro e Xbox One X, ma in un modo che secondo noi potrebbe far perdere un po’ di clienti a Microsoft.
PS4 slim costa di listino 299 euro mentre PS4 Pro 399 euro, ma entrambe le console normalmente tra bundle e promozioni varie si trovano a circa 50 euro in meno.
16Games negozi franchising videogiochi 35 xbox 5Sono 100 euro di differenza, non tantissimi e perciò molte persone si convincono a comprare la versione Pro anche se non sono provvisti di TV 4K, ma beneficiano di un prodotto più potente e che potenzialmente potrebbe durare di più rispetto alla semplice versione slim della vecchia console.
Lato Xbox invece la situazione è leggermente diversa visto che, Xbox One S costa di listino tra i 300 e i 350 euro in base alla capienza dell’hard disk, consideriamo sempre i soliti 50 euro di sconti vari, ma Xbox One X costerà ben 499 euro, ben 150/200 euro di differenza rispetto alla versione “slim” di Xbox One, un fattore che potrebbe essere determinante nelle vendite.
200 euro di differenza potrebbero non convincere l’acquirente a preferire Xbox One X a Xbox One S qualora non avesse un pannello 4K e non fosse interessato alla maggiore potenza di One X.
Staremo a vedere come reagirà il mercato, la qualità di Xbox One X e la potenza hardware che Microsoft è riuscita a inserire sotto la scocca è innegabile, il prezzo è giusto, ma è comunque un grosso rischio.
Il 7 novembre 2017 è ormai arrivato e finalmente abbiamo tra le mani la nuova Xbox One X, i preorder sono andati discretamente (la Project Scorpio Edition è già andata esaurita), non ci resta che giocarci e immergerci finalmente nel gaming 4K anche lato Microsoft.

A cura di Valerio Turrini